Nasso: “Lo sport deve sempre essere sostenuto”

Tags: , ,

Categories: News Lazio Cup

Nella giornata di ieri 16 maggio è andata in scena la conferenza stampa di presentazione della settima edizione  del Lazio Cup, prestigioso torneo internazionale riservato alla categoria Allievi. Presente, tra gli altri, l’assessore allo sport del comune di Latina, Michele Nasso: ” Il giorno seguente la mia nomina ad assessore allo sport del comune di Latina ho conosciuto Massimo Halasz, il quale mi ha illustrato il suo progetto. L’iniziativa, già sposata dal sindaco, ha subito suscitato il mio interesse, così ho deciso di contribuire alla realizzazione di questa importante manifestazione. Eventi sportivi come il Lazio Cup devono essere sempre sostenuti, lo sport è un veicolo straordinario: a tal proposito infatti vorrei ringraziare il Latina Calcio, in piena lotta per la promozione in serie A, la famiglia Andreoli che da anni sostiene la pallavolo nella nostra città, il Latina calcio a 5 appena promosso in serie A1. Lo sport non è un costo, ma deve essere un investimento per la città: per questo torneo arriveranno a Latina persone da tutto il mondo, i nostri giovani atleti conosceranno realtà diverse,  per questo ribadisco che lo sport è un veicolo molto importante per la città”. Nel corso della conferenza è intervenuto anche il presidente del Sermoneta Calcio, Antonio Aprile: ” Come presidente di una piccola società del Sermoneta Calcio sono orgoglioso di prendere parte in prima persona all’organizzazione di un evento di portata internazionale come il Lazio Cup. I nostri giovani hanno un’opportunità molto importante, confrontarsi con realtà professionistiche non capita tutti i giorni. Ringrazio l’amico Massimo che da due anni anni mi ha coinvolto in questo progetto, l’assessore Michele Nasso e il sindaco Di Giorgi , i quali non si sono tirati indietro di fronte a questa iniziativa”. In conclusione una battuta da Ricardo Sarti, direttore generale del Botafogo F.C.: ”  E’ per noi un grandissimo piacere partecipare a questo torneo. Speriamo che la squadra possa arrivare in finale nella competizione, ma l’importante è che i nostri ragazzi facciano una bella esperienza sotto il profilo umano e sportivo”.