L’Inter vince il terzo Lazio Cup Summer

Tags: , , , , ,

Categories: news,TORNEI

IMG_2502

Un vero e proprio trionfo dell’Inter. I nerazzurri vincono la terza edizione del torneo internazionale Lazio Cup Summer riservato alla categoria Pulcini e scrivono il proprio nome nel prestigioso albo d’oro dopo i danesi del Lyngby e la Juventus.

Al “Capo i Prati” di Fiuggi l’Inter accede al girone finale dopo una fase eliminatoria straripante. Nell’ultimo atto i nerazzurri si vedono opposti al Materdei Napoli e alla Tor Tre Teste, due rivelazioni della prestigiosa rassegna giovanile. Le due scuole calcio, però, non riescono a tenere botta di fronte ai Pulcini interisti.
Nel primo incontro, infatti, l’Inter travolge la Tor Tre Teste con ben undici reti: sugli scudi Mirko Poropat con quattro reti oltre a Mohamed Kone Cheik e Ciccolo Sotgia, autori di una doppietta a testa.
Nella seconda sfida di giornata, invece, il Materdei supera la squadra di Masella al termine di una gara molto divertente e combattuta: finisce 2-1 per i campani in virtù dei gol realizzati da Salvatore Perillo e Giuseppe Forte.
A chiudere il quadro la partita decisiva per la prima posizione tra Inter e Materdei. Un match che dopo qualche minuto di studio si è incanalato sui binari nerazzurri, capaci di segnare due gol nel girone di un minuto con Mirko Poropat e Jean Castegnaro.
Nel secondo e nel terzo tempo, poi, la resa dei giovani Pulcini rossoblù sommersi da altre quattro marcature: prima è Gabriele Re Cecconi a calare il tris, poi tocca ad Alessandro Lacerenza servire il poker prime degli ultimi due gol segnati ancora da Mirko Poropat e Ciccolo Sotgia.

Due passivi pesanti per Tor Tre Teste e Materdei Napoli al cospetto dei quotati avversari in maglia nerazzurra che, comunque, non ridimensionano le due scuole calcio, capaci di disputare un torneo di ottimo livello al cospetto di compagini professionistiche.
Da sottolineare, infatti, come la squadra di mister Biagio Ronga abbia sconfitto la Fiorentina nel secondo turno eliminatorio. Non più semplice il compito della Tor Tre Teste capace di eliminare Latina, Trastevere e Tor di Quinto.

Al termine del raggruppamento finale, prima di premiare le prime tre compagini classificate, ovvero Inter, Materdei Napoli e Tor Tre Teste, si è assistito alla consegna di tanti riconoscimenti per i giovani scesi in campo.

Il primo a ricevere un ricordo speciale per il torneo disputato è stato Giuseppe Forte, attaccante del Materdei Napoli che è stato premiato in qualità di marcatore più giovane della rassegna. Il numero 9 dei campani, classe 2008, ha messo in mostra qualità tecniche spiccate che ne hanno fatto il trascinatore dei suoi.
Riconoscimento importante anche in casa Evergreen Civitavecchia: la compagine laziale, infatti, ha messo in mostra la prima ragazza ad andare in gol nei tornei Lazio Cup. Si tratta della giovane Giulia Scimemi, capace di realizzare marcature utili per trascinare i laziali fino al penultimo atto del torneo, un obiettivo auspicato e raggiunto con merito.
In qualità di miglior portiere del torneo, invece, è stato premiato il giovane numero 1 della Tor Tre Teste, Cristian Maselli che, soprattutto nella sfida contro l’Inter, ha limitato il passivo con una prestazione da incorniciare.
Oltre al primo posto per l’Inter sono arrivati anche due riconoscimenti individuali: uno per Mirko Poropat, capocannoniere della rassegna  e uno per Davide Cerruti, centrocampista dotato di qualità tecniche e agonistiche sopra la media che ha ricevuto la coppa come miglior giocatore del Lazio Cup Summer.
A completare il quadro delle premiazioni un riconoscimento decretato ex aequo a due compagini: Tor di Quinto e Trastevere, infatti, sono tornate a casa con la coppa Fair Play, probabilmente il trofeo più ambito e gratificante quando si tratta di giovani calciatori di dieci anni.

 

PHOTOGALLERY