Lazio Cup, Inter – Fiorentina: finale che promette spettacolo

Tags:

Categories: News Lazio Cup

sito1 (2)

Fiorentina e Inter, in una partita dall’alto contenuto tecnico, si affronteranno domani per  la conquista dell’ottava edizione del prestigioso torneo internazionale “Lazio Cup”, manifestazione sportiva riservata alla categoria “Allievi”. La gara dello stadio “Purificato” di Fondi sarà trasmessa in diretta sul canale televisivo Raisport2 con fischio d’inizio alle ore 10.30.

La compagine viola, nel match disputatosi a Fiuggi con i pari età della Salernitana, si è imposta con il punteggio di uno a zero in virtù della marcatura messa a segno nella seconda frazione da Denson Bi Zamble. La formazione nerazzurra, invece, impegnata sul terreno di gioco del centro sportivo “Samagor” (Latina) ha battuto con il medesimo punteggio la nazionale albanese. Match-winner il difensore Federico Valietti.

Al termine delle gare abbiamo raccolte le dichiarazioni dei tecnici. Partiamo da Cristiano Masitto, ex calciatore e alla prima esperienza nel settore giovanile viola: “Abbiamo affrontato un buon avversario – ha dichiarato – ma con merito siamo riusciti a conquistare l’accesso alla finale. La partita tra noi e la Salernitana è stata intensa. I ragazzi hanno creato diverse occasioni per andare a segno. Sotto il profilo della finalizzazione avremmo potuto fare qualche cosa di più. Adesso siamo attesi da un match non semplice. Ho buone sensazioni. Scenderemo in campo con la volontà di divertirci e di sostenere il massimo sforzo per l’intero arco della contesa”.

Sensazioni positive anche per il nerazzurro Gianmario Corti: “Siamo felici di aver raggiunto la finale. Questo è un torneo molto importante. Partecipiamo con entusiasmo e sarebbe una grande soddisfazione vincere per il terzo anno consecutivo. La Fiorentina è un avversario complicato. Dovremo disputare una prestazione di livello sia sotto l’aspetto tecnico che tattico per conquistare il successo”.

Hanno interrotto, come detto in precedenza, la loro corsa in semifinale sia la nazionale albanese che la Salernitana. Eliminati, ma a testa alta: “Non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi – ha detto Mustedanagic, selezionatore del team dell’Albania – siamo stati protagonisti in una manifestazione sportiva di alto profilo. Siamo stati battuti da una squadra molto forte, ma ci siamo giocati fino in fondo le nostre opportunità di successo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Ciro Ginestra, allenatore dei campani: “Sono soddisfatto per quanto fatto dalla mia squadra. In semifinale siamo usciti contro un avversario ostico. L’obiettivo adesso è quello di proseguire nel nostro percorso di crescita. Tornei come il Lazio Cup fanno bene perché danno la possibilità di confrontarsi con molte realtà sia nazionali che internazionali: è stato un vero piacere partecipare”.