Fersini

Mirko Fersini, la giovane promessa della Lazio, si è spento il 12 aprile 2012. Mirko era rimasto vittima di un incidente stradale a Fiumicino, suo paese natio. A bordo del suo scooter 125 era caduto, poco prima di partire per una trasferta con la squadra degli Allievi Nazionali biancocelesti. Soccorso era stato trasportato all’ospedale in condizioni gravissime. Dopo sei giorni, ci ha lasciato. Aveva 17 anni. La famiglia, papà Roberto, mamma Katia e le sorelle Tania e Marika, con un ultimo grandioso gesto hanno permesso l’espianto degli organi, permettendo così ad altre sette persone di sopravvivere grazie all’ultimo atto di generosità di Mirko.

Un ragazzo solare pieno di vitalità; orgoglioso, rispettoso, sempre ligio al dovere. La sua breve esistenza concentrata su scuola, sport, e quel poco tempo libero da dedicare agli amici e alla sua fidanzata. Dal suo decesso negli ultimi mesi, ha ricevuto onorificenze ed iniziative, dalla dedica del campo principale di Formello che ora si chiama: Stadio Mirko Fersini, come promesso dal Presidente Claudio Lotito, alla nomina della Palestra Comunale Mirko Fersini di Sante Marie d’Abruzzo, paese nativo della madre grazie al Sindaco Berardinetti. Trofeo Schalom Coup “Premio Miglior Giocatore“ intestato alla sua memoria da ora e per gli anni avvenire come un ricordo indelebile. Come da volontà del Sindaco Mario Canapini a seguito della promessa da lui fatta il giorno del funerale , il Palazzo dello Sport di Fiumicino verrà anch’esso battezzato in sua memoria e porterà il suo nome. .“Il suo nome“…scritto ovunque per lasciare indelebile il suo ricordo, il ricordo di un ragazzo speciale, unico.

 

viagra 50 mg

viagra

viagra for men

generic viagra 100mg